Juniores, si attende la ripresa per inseguire il passaggio nei Regionali

06-11-2020 09:54 -

Era partita con grandi ambizioni e degli obiettivi precisi la stagione della nostra Juniores. La squadra di Marco Croce è apparsa subito tra le favorite nel girone provinciale, facendo subito capire le proprie intenzioni con un roboante 9-0 rifilato al Concordia nel debutto. Inoltre la qualificazione nel girone con Virtus Lomellina, Salice Valle Staffora e Athletic Pavia ha completato l’opera. “La stagione era partita sui binari giusti – sottolinea Mister Croce -. A mio avviso la squadra poteva ambire alle zone di vertice del campionato per puntare dritta alla fase regionale. Per di più, la divisione iniziale della Federazione aveva posto nell’altro girone alcune avversarie che potevano contenderci il titolo. I 13/14 ragazzi nuovi hanno portato una linfa importante e si sono ben compattati con il gruppo dello scorso anno. Onestamente non so come e soprattutto se proseguirà il campionato. Ci sono anche delle ipotesi per finire la stagione, ho sentito vociferare anche di una fase playoff”.

La nostra Juniores ha effettuato la preparazione nel feudo di Castelletto di Branduzzo. Una preparazione mirata, che è servita per unire al meglio un gruppo forte, con diversi talenti promettenti. “Non dimentichiamo che abbiamo iniziato il secondo anno del processo di ricostruzione della Juniores - prosegue Marco Croce -. Nella scorsa stagione abbiamo cambiato il 95% della rosa, buttando nella mischia anche diversi allievi che si sono bene comportati. Al momento dello stop eravamo secondi, e dunque ad un passo dall’approdo alla fase regionale. Sarebbe stata una bella soddisfazione, ma siamo pronti a riprovarci, quando ci verrà data la possibilità di ripartire”.

La forza di una squadra è sempre il gruppo, ma all’interno di questo vi sono sempre degli elementi che si distinguono per qualità ed estro. Abbiamo chiesto al Mister se è rimasto colpito da qualche ragazzo in particolare. “Difficile fare dei nomi, anche perché sinceramente abbiamo disputato poche partite. Devo dire che Raffaele Cantiello, Marchesi e Mancinelli hanno ben figurato anche lo scorso anno, e inoltre ad Agosto hanno effettuato la preparazione con la prima squadra. La Juniores Provinciale è un campionato poco allenante ed è davvero troppo diverso, per valori, rispetto all’Eccellenza. L’anno scorso è stata azzeccata la mossa di Salviotti e Rampoldi, che dalla nostra Juniores sono saliti in prima squadra, facendosi valere in Promozione”.


Fonte: Addetto Stampa