Le parole di Giacomo Serralunga: "Pronto a dare l'anima per i miei compagni"

17-11-2020 11:20 -

Un giovane talento, che approda finalmente a Varzi. Giacomo Serralunga è stato il nuovo acquisto in questa sessione di mercato autunnale. Il suo nome era ben marchiato sul taccuino del Direttore Sportivo Nicola Raso dai tempi dell’amichevole Varzi-Pro Sesto, disputata due anni fa. In quell’occasione il ragazzo classe 2001 faceva parte delle giovanili della Pro Sesto, per poi mettersi in luce lo scorso anno con la maglia della Vertovese (Eccellenza, Girone B), un’esperienza resa importante dalle 19 presenze e dalle 3 reti complessive. Quest’anno il salto nel Villa Valle, in serie D, non ha dato l’esito sperato per il minutaggio ridotto e così è arrivata puntuale la chiamata del Varzi, alla quale non si poteva dire di no. “Si trattava di un’opportunità importante per me, da accettare al volo, infatti la trattativa è stata molto veloce – spiega Serralunga -. Il mio procuratore sapeva che il Varzi era interessato a me. Non ho trovato molto spazio al Villa Valle, pertanto era giusto cambiare aria. Arrivo in una squadra forte, che ha tutte le carte in regola per restare nelle parti alte della classifica. Sono convinto che sia stata la scelta giusta, non vedo l’ora di iniziare”.

Giacomo Serralunga è un classe 2001, e rappresenta dunque un elemento “Under” interessante, in grado di conferire molteplici opzioni a Mister Pagano, soprattutto per la sua duttilità. “Il mio ruolo è l’esterno offensivo, mi piace molto attaccare la porta e provare a fare gol. Allo stesso mi sacrifico molto e sono pronto a dare l’anima per i miei compagni. Ho giocato anche come mezz’ala, e in generale cerco di essere sempre disponibile per tutto ciò che chiede e vuole l’allenatore”.

Il nostro nuovo acquisto vive e lavora a Milano, ed è prontissimo per la sua nuova avventura in maglia granata. Dalle sue parole emergono degli obiettivi molto chiari: “Mi hanno parlato molto bene del Varzi. Purtroppo, a causa dell’emergenza Covid-19, non ho potuto assistere alle partite di quelli che poi saranno i miei nuovi compagni. Conosco poco l’ambiente, ma presto ci sarà l’occasione. I miei obiettivi coincidono con quelli della squadra, vogliamo fare un buon campionato ed essere protagonisti. Spero di instaurare un buon rapporto con i miei compagni, il Mister e lo Staff. Dal punto di vista personale, voglio esprimermi al meglio e, perché no, realizzare qualche gol, ma il gruppo è tutto. Per il calcio faccio tutti questi chilometri con molto piacere”.


Fonte: Addetto Stampa