Varzi nel girone di ferro, si parte Domenica 11 Aprile

16-03-2021 16:36 -

Un girone di ferro e dieci sfide appassionanti attenderanno il Varzi alla ripresa del campionato di Eccellenza in un format del tutto innovativo e particolare. I granata sono stati inseriti nel girone B, con Accademia Pavese, Alcione, Vogherese, Club Milano, Città Di San Giuliano, Pavia, Codogno, San Colombano, Sant'Angelo e Settimo Milanese. La maggior parte dei voti (19) provenienti dalle 33 società favorevoli alla ripartenza ha fatto sì che il fischio d'inizio sia stato fissato per Domenica 11 Aprile, con un turno infrasettimanale Mercoledì 2 Giugno, e la conclusione Domenica 13 Giugno. Dunque, confermato un girone d'andata, con cinque match casalinghi allo Stadio Chiappano e altrettanti in trasferta; la prima classificata di ogni girone andrà direttamente in serie D, e non ci sarà alcuna retrocessione.

Ecco, in sintesi, l'esito della video call sulla piattaforma Zoom di ieri sera tra il Comitato Regionale Lombardia, presieduto da Carlo Tavecchio, e le 33 società ai nastri di partenza del campionato. Come recita la nota di oggi sul sito del CRL: "Il Comitato provvederà ad inoltrare il format completo di date e calendario alla LND nel termine di domani, Mercoledì 17 Marzo, come richiesto dalla Lega stessa, rimanendo in attesa che la FIGC, una volta ricevuti i format di tutti i campionati, formalizzi a stretto giro la dichiarazione di interesse nazionale del campionato in modo da far sì che le squadre possano riprendere gli allenamenti, anche collettivi, nel più breve tempo possibile".

Nel corso della video call di ieri sera, il CRL ha comunicato che il protocollo sanitario da seguire sarà identico a quello della Serie D. Sarà dunque previsto l'obbligo di test antigenici 48/72 ore prima del match; se sono in programma due gare nella stessa settimana, verrà effettuato solo un tampone prima del match della Domenica. Il caso positivo dovrà essere posto in isolamento, oltre ad essere comunicato al CRL. La partita verrà disputata fino a un massimo di tre giocatori positivi, ad eccezione del caso inerente agli elementi "Under" e dei portieri, a meno di una diversa disposizione delle varie ATS. Se in due settimane successive gli atleti positivi nel gruppo squadra fossero più di 5, si potrà procedere alla richiesta di rinvio della gara immediatamente successiva. Le società dovranno predisporre e comunicare al Comitato un elenco di 40 tesserati, tra atleti, tecnici e dirigenti, che formano il cosiddetto gruppo squadra.

Sempre nella video call, il CRL ha anche annunciato l’accordo con FederLab, la realtà che gestisce già le squadre lombarde in Serie D, per il discorso relativo ai tamponi. Le società che intendono usufruire della convenzione con FederLab devono prendere ogni settimana l'appuntamento, da eseguirsi non prima del Giovedì, con il laboratorio convenzionato. Quest'ultimo invierà un addetto per il prelievo dei campioni i quali vengono subito analizzati. In caso di esito negativo, l’atleta può allenarsi regolarmente, in caso contrario viene isolato e sottoposto a test molecolare. Nelle 24 ore successive FederLab invierà i referti dei test eseguiti su tutti gli atleti.





Fonte: Addetto Stampa